Tag Archives: dessert

CROSTATA DI PASTA SFOGLIA, CREMA DIPLOMATICA E FRUTTA – GLUTEN FREE

In collaborazione con Buitoni.

Come sapete, ormai da diversi mesi, ho eliminato completamente dalla mia alimentazione la farina 00 e mi diverto a sperimentare ingredienti e preparati gluten free per la realizzazioni di nuovi piatti.

La proposta di oggi è ottima e devo dire anche una delle più buone che ho fatto ultimamente.

Infatti grazie alla sfoglia rotonda senza glutine Buitoni sono riuscita in pochissimo tempo a creare una torta buonissima.

Con la sua miscela ricercata di farine, è la soluzione ideale per chi vuol mantenere un regime alimentare senza glutine, senza scendere a compromessi con gusto e qualità! Friabile e croccante è adatta non solo ai celiaci ma a tutta la famiglia, infatti è andata a ruba tra grandi e piccini.

Oltre alla sfoglia ho scoperto anche tutti gli altri prodotti della linea gluten free della Buitoni – potete vederli cliccando QUI.

CROSTATA DI PASTA SFOGLIA, CREMA DIPLOMATICA E FRUTTA – GLUTEN FREE

Iniziate srotolando il rotolo di pasta sfoglia rotonda senza glutine Buitoni adagiandolo direttamente in una tortiera senza toglierla dalla cartaforno sottostante.

Arrotolate le estremita cosi da formare il bordo della torta che servirà per contenere la farcitura. Al centro della torta, con l’aiuto di una forchetta, forate la base così da aiutare l’aria che si formerà in cottura ad uscire. Posizionate i pesi che utilizzate per la cottura in bianco e infornate a 200 gradi per circa 30 minuti.

Una volta cotta la sfoglia sfornatela e lasciatela raffreddare.

Passiamo ora alla preparazione della crema diplomatica.

CREMA DIPLOMATICA

Ingredienti:

  • 250 ml di latte di soia
  • 3 uova
  • 70 g zucchero di canna
  • 25 g amido di mais
  • Porto
  • 150 ml di panna vegetale

Procedimento:

In un pentolino mettete il latte di soia e 2 o 3 cucchiai di Porto, decidete voi la quantità di Porto in base all’intensità di sapore che volete dare alla vostra crema, a fiamma bassissima riscaldate il tutto senza portarlo ad ebollizione.

Prendete ora una terrina e separate gli albumi dai tuorli – a noi serviranno solo i tuorli – aggiungete lo zucchero di canna e montate con una frusta elettrica il tutto, fino a quando otterrete un composto spumoso, aggiungete ora l’amido i mais e continuate a montare.

Versate il tutto nel pentolino con il latte e il Porto, che nel frattempo si sarà riscaldato, con l’aiuto di una frusta mescolate continuamente fino ad ottenere una consistenza densa. Fate molta attenzione a non far attaccare la crema al fondo del pentolino altrimenti si brucerà.

Una volta addensata togliete la vostra crema e versatela in una ciotola per farla raffreddare.

Con l’aiuto di una planetaria o con uno sbattitore elettrico montate la panna che dovrà essere fredda da frigorifero altrimenti non si monterà.

Assemblate ora la crema con la panna, facendo dei movimenti rotatori dal basso verso l’altro fino ad ottenere un composto omogeneo. Ecco ottenuta la crema diplomatica.

Prendiamo la nostra base di sfoglia cotta, farciamola con la crema diplomatica e decoriamo con frutta fresca e una spolverata di zucchero a velo.

La prossima base che voglio provare è la Brisée Senza Glutine Buitoni e ho già in mente una torta rustica salata.

#BuitoniItalia #CambiaInCucina

Buzzoole


UNA TORTA SPECIALE

Un anno di blog, un anno di scoperte di emozioni di sogni che diventano realtà.

Ed ecco la torta che ho scelto per il primo compleanno del mio blog, una ricetta vecchissima che utilizzo spesso per le basi delle mie torte, non ha un nome perchè è una di quelle ricette che hai da quando sei nata e anche senza più leggerla ricordi perfettamente gli ingredienti e le quantità.

Che dite volete aiutarmi a scegliere il nome?

Ingredienti:

  • 130 g di farina 00
  • 120 g di zucchero semolato
  • 125 g di burro
  • 2 uova
  • Limone
  • ½ bustina di lievito per dolci

Procedimento:

Con l’aiuto di una planetaria o di uno sbattitore elettrico lavoriamo, ad una velocità media, il burro e lo zucchero. Aggiungiamo il succo di mezzo limone e le uova. Sempre con le fruste in movimento versiamo la farina, un pizzico di sale ed il lievito fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Imburriamo e infariniamo due teglie da 10 cm e versiamo il composto ottenuto in misura uguale, così da ottenere la stessa altezza.

Inforniamo a 180 gradi per 30 minuti.

Per la cream cheese:

  • 120 g di burro
  • 130 g di formaggio spalmabile
  • 150 g di zucchero a velo
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia

Procedimento:

Per la cream cheese, usando sempre uno sbattitore elettrico o una planetaria, lavoriamo il solo burro fino ad ottenere una consistenza simile a quella di una pomata, aggiungiamo l’estratto di vaniglia e lo zucchero a velo e per ultimo il formaggio. Lavoriamo il tutto fino ad ottenere un frosting omogeneo.

Trascorso il tempo di cottura delle nostre due mini torte e solo dopo aver fatto la prova stecchino sforniamole e lasciamole raffreddare completamente.

Una volta raffreddate completamente passiamo alla loro farcitura, tagliatele a metà e cospargete la superficie interna di entrambe le basi con la bagna che preferite, io ho utilizzato la classica: acqua e zuccero con qualche goccia di limone (per farla vi basterà farla bollire prima di utilizzarla).

Una volta bagnate farciamo le due metà con la nostra cream cheese e richiudiamole e uniamo le due mini torte con altra cream cheese. Passiamo ora alla stuccatura della nostra torta e cioè alla decorazione delle pareti, io in questo caso ho prima aggiungo la crema sulle pareti e poi con una spatola o con un coltello con la punta arrotolata, con un movimento dal basso verso l’alto ho cosparso uniformemete la crema.

Ricoperta la vostra torta completamete potete decorarla a vostro piacimento, io ho utilizzato dei fiori freschi ma potete utilizzare quelli di zucchero o con dei macarons.


I WAFFEL

Oggi vi parlo dei Waffel, li conoscete?

Sono delle cialde buonissime e facilissime da preparare io li mangerei a tutte le ore del giorno e li  farcirei in mille modi diversi.

Sono ideali per la prima colazione, accompagnati con della frutta fresca e sciroppo d’acero ma fantastici per la merenda con della crema alle nocciole o della confettura di frutta. Insomma ogni ora del giorno sarebbe l’ideale per gustare dei waffel.

Unica pecca ma facilmente rimediabile…avere la piastra per farli.

Oggi con questi waffel partecipo al “Lurpak Easter Challenge” e se vi fa piacere sulla pagina facebook della Lurpak Italia  potrete votare la mia foto cliccando e mettendo un like.

 

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 100 g di zucchero
  • 250 g di farina
  • 10 g di burro Lurpak leggermente salato
  • 200 ml di latte
  • ½ bustina di lievito

 Procedimento:

In una terrina mettete le uova e lo zucchero e con l’aiuto di una frusta o di uno sbattitore elettrico amalgamate il tutto fino ad ottenere un composto biancastro e spumoso.

Aggiungete, poco alla volta, la farina setacciata e il lievito.

Fate sciogliere il burro a bagnomaria o nel microonde e una volta raffreddato unitelo all’impasto precedentemente ottenuto. Per ultimo incorporate il latte.

Fate riscaldare la vostra piastra per i waffel ma prima di versare l’impasto spennellate le superfici con del burro sciolto, servirà per far staccare facilmente i waffel una volta cotti.

Versate una quantità di pastella tale da ricoprire la piastra e chiudete.

Fate cuocere per 5 minuti.

Una volta cotti date vita alla vostra creatività e decorate a vostro piacimento i waffel con della frutta fresca, o della composta di frutta, o dello sciroppo d’acero o come ho fatto io con della panna e delle fragole.


ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE AL FORNO

Oggi voglio dedicare questa ricetta a uno degli uomini più importanti della mia vita…il mio papà!

 “A te papà va il mio pensiero oggi. Se penso a te vedo me allo specchio al maschile, sempre con il sorriso sulle labbra e la battuta pronta. Nel tempo le cose ahimè sono cambiate e al posto delle tue battute fatico a malapena a capire cosa tu mi stia dicendo, ma una cosa che non ti ha mai abbandonato è il tuo sorriso che mi accoglie ogni volta che vengo a trovarti. E un’altra cosa che non hai perso è l’appetito e la voglia di mangiare dolci. Ecco perché queste sono per te e prometto che appena ritornerò a casa te le rifarò.

Ti voglio bene papà”

Ingredienti (per circa 10 zeppole)

  • 130 g di farina
  • 120 g di acqua
  • 100 g di burro
  • 20 g di latte intero
  • 3 uova

Ingredienti per la farcitura

  • 500 ml di latte intero
  • 4 tuorli
  • 100 g di zucchero semolato
  • porto
  • 45 g di maizena
  • bacca di vaniglia
  • visciole sciroppate

Procedimento:

Per prima cosa preparate le zeppole.

Versate in un tegame l’acqua, il burro e il latte e a fiamma moderata fate sciogliere il burro e portate il tutto ad ebollizione.

Raggiunta l’ebollizione spostate il tegame dal fuoco e in una sola volta versare tutta la farina girando energeticamente con una frusta per non far formare i grumi. Rimettete sul fuoco il tegame e continuate a girare l’impasto fino a quando non si staccherà dalla superficie e non lascerà una leggera patina bianca sul fondo.

Prendete il composto e versatelo nella planetaria utilizzando la punta a K; lavoratelo per qualche minuto, senza aggiungerci nulla, per farlo intiepidire. Una volta raffreddato aggiungete una alla volta le uova, facendo attenzione ad aggiungere la successiva solo al completo assorbimento della precedente.

Versate l’impasto ottenuto in una sac à poche utilizzando una punta a stella.

Prendete la sac à poche con l’impasto e sulla teglia del forno ricoperta di cartaforno iniziate a delineare dei cerchi fino all’esaurimento dell’impasto, distanziateli almeno di un centrimetro tra loro.

Infornate a 200° per almeno 15 minuti così da far gonfiare l’impasto. Successivamente abbassate la temperatura a 180° e cuocete per 30 minuti. Una volta dorati spegnete il forno e lascette raffreddare.

Preparate ora la crema.

In un pentolino versate il latte, l’estratto della bacca di vaniglia e 2 o 3 cucchiai di Porto. A fiamma bassissima, riscaldate il tutto, senza portarlo ad ebollizione.

In una terrina separate gli albumi dai tuorli – ci serviranno solo i tuorli – aggiungete lo zucchero e montate con una frusta elettrica il tutto, fino a quando il composto diventerà spumoso, aggiungete la maizena e continuate a montare.

Versate il tutto nel pentolino insieme al latte e con l’aiuto di una frusta mescolate continuamente fino ad ottenere una consistenza densa. Fare molta attenzione a non far attaccare la crema al fondo del pentolino altrimenti si brucerà. Una volta addensata togliete la crema e versatela in una ciotola per farla raffreddare.

Sieti pronti ora a farcire le vostre zeppole con la creama e a completamento aggiungete sopra ad ogni zeppola una visciola sciroppata è  proprio il caso di dirlo che saranno “la ciliegina sulla torta”. Io ho utilizzato quelle di Corte Luceoli e devo dire che sono buonissime, come del resto tutti gli altri prodotti di loro produzione ed è per questo che oltre alla mia ricetta vi voglio parlare anche di loro.

Corte Luceoli è un’azienda giovane ed appassionata, amante delle tradizioni da noi proposte in chiave moderna…
La nostra avventura parte da Cantiano, un piccolo comune nel cuore dell’entroterra Marchigiano nella provincia di Pesaro Urbino, definito da sempre la patria della Visciola “Prunus Cerasus”, una particolare e rara varietà di Amarena Selvatica, dove agli inizi del 1900 è nata la famosa “Amarena di Cantiano”.

L’amore per il territorio, il desiderio di rivalutarlo e di lavorare questo antico frutto, preservandone la qualità e l’eccellenza, ci ha portato a nel 2015 a costituire la nostra società Agricola a conduzione familiare, dove tutti i prodotti sono lavorati artigianalmente.

La loro filosofia è quella di produrre senza ricorrere all’uso di coloranti, di emulsionanti e di aromi artificiali, utilizzare solo frutta fresca, proveniente dai migliori consorzi d’Italia e dalla loro società Agricola.


Le Visciole private del loro nocciolo vengono conservate nel proprio sciroppo, con l’aggiunta di zucchero, scorza di limone Biologico selezionato della Costiera Amalfitana e sono prive di qualsiasi tipo di conservante.
Ottime su gelato, yogurt, ricotta o abbinate a formaggi semi stagionati. Perfette per realizzare dolci al cucchiaio come panna cotta, bavarese, e budini o torte al cioccolato, crostate e cheesecake.
Unendole ad acqua fresca si ottiene una bevanda dissetante ed aromatizzata.

BROWNIES GLUTEN FREE con MIRTILLI e LAMPONI al DOPPIO CIOCCOLATO

Da qualche mese, per problemi di salute, ho modificato completamente la mia alimentazione. Ho eliminato alcuni cibi dalla mia dieta e sostituiti con altri, uno su tutti la farina 00.

Credetemi mi si è aperto un nuovo mondo tutto da scoprire, dai prodotti gluten free alle farine alternative che variano di sapore e consistenza gli impasti.

Da qui la voglia di creare e sperimentare. Infatti la ricetta che vi propongo oggi è proprio un mio esperimento…ho sostituito, da una mia ricetta ormai collaudata, alcuni ingredienti e credetemi sotto certi aspetti il risultato è ancora più buono ma soprattutto più “sano” di quello originale.

Ecco a voi il mio BROWNIES GLUTEN FREE con MIRTILLI e LAMPONI al DOPPIO CIOCCOLATO.

Ingredienti

  • 150 g di cioccolato fondente
  • 100 g di Vallè Soia
  • 2 uova
  • 150 g di zucchero di canna
  • 100 g di Mix farine della Schär
  • 25 g di cacao amaro
  • sale
  • lamponi, mirtilli e gocce di cioccolato fondente (Q.B.)

Procedimento

Per prima cosa iniziate con il far sciogliere in un pentolino o nel microonde il cioccolato fondente, una volta sciolto aggiungete Vallè Soia, l’ho scoperta per caso a supermercato e devo dire che è un’ottima alternativa al burro o alla margarina.

In una ciotola mettete lo zucchero di canna e le uova e montate fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, aggiungete successivamente il Mix di farine della Schär, il cacao ed il sale continuando a mescolare fino ad ottenere un impasto uniforme.

Unite ora i due composti e mescolate, versate il tutto in una tortiera (io ho utilizzato una rettangolare 28 x 18 cm) aggiungete sulla superfici dei mirtilli, dei lamponi e una spolverata di gocce i cioccolato fondente.

 

Infornate e cuocete a 180° per 20/25 minuti.

 

 

Dopo averlo cotto lasciatelo raffreddare e una volta intiepidito tagliatelo a quadrotti.

Se siete golosi come me potete servirlo anche accompagnato con del gelato alla vaniglia.


Paris-Brest con crema allo zabaione e pralinato di nocciole

La Paris-Brest è un dolce di origine francese fatta con la stessa pasta dei bignè, adoro preparala a Natale, perché vista la sua forma circolare, mi ricorda la ghirlanda che di solito si appende fuori dalla porta.

Quella che vi propongo oggi è una versione classica ma molto molto speciale.

Volete sapere il perchè?!? Perchè è la ricetta che ho scelto per partecipare al mio primo contest in collaborazione tra iFood e Hotpoint.

Dovete sapere che faccio parte delle 50 food blogger che sono state scelte per partecipare al CHRISTMAS CHALLENGE  ora vi spiego tutto nel dettaglio perchè a vincere non sarò solo io ma anche voi.

Diventa protagonista di un’esperienza indimenticabile

Registrati al concorso e potrai essere estratto per la sfida finale come aiuto-chef: affiancherai una blogger nella realizzazione dal vivo di una ricetta natalizia e potrai anche vincere un piccolo elettrodomestico hotpoint.

dsc_0769-3

PARIS-BREST CON CREMA ALLO ZABAIONE

Ingredienti per la Paris-Brest

  • 130 g di farina
  • 120 g di acqua
  • 100 g di burro
  • 20 g di latte intero
  • 3 uova
  • Mandorle a scaglie q.b.
  • Zucchero a velo q.b.

Ingredienti per la farcitura

  • 3 uova
  • 25 g di maizena
  • 50 g di zucchero
  • 250 g di latte intero
  • Bacca di vaniglia
  • 250 g panna liquida per dolci
  • Marsala

Ingredienti per il pralinato

  • 50 g di nocciole
  • 100 g di zucchero semolato

 

Procedimento

Per prima cosa iniziate la preparazione della Paris-Brest.

Versare in un tegame l’acqua, il burro e il latte e a fiamma moderata fate sciogliere il burro e portare il tutto ad ebollizione.

Raggiunta l’ebollizione spostare il tegame dal fuoco e in una sola volta versare tutta la farina girando energeticamente con una frusta per non far formare i grumi. Rimettere sul fuoco il tegame e continuare a girare l’impasto fino a quando non si staccherà dalla superficie e non lascerà una leggera patina bianca sul fondo.

Prendere il composto e versarlo nella Kitchen Machine Ultimate collection Hotpoint, utilizzando la punta a K; lavorarlo per qualche minuto, senza aggiungervi nulla, per farlo intiepidire. Una volta raffreddato aggiungere una alla volta le uova, facendo attenzione ad aggiungere la successiva solo al completo assorbimento della precedente.

Versare l’impasto ottenuto in una sac à poche utilizzando una punta rotonda come finale.

Su un foglio di carta forno disegnare un cerchio utilizzando un piatto o qualsiasi altra cosa circolare che permetta di ricavarne un cerchio di 20 cm di diametro. Capovolgere il foglio e adagiare sulla teglia del forno, prendere la sac à poche con l’impasto e iniziare a delineare il cerchio e successivamente a formarne un altro attaccato ed infine un terzo in superficie e fino all’esaurimento dell’impasto.

Spennellare l’intera superficie con dell’uovo e cospargerla con le mandorle a scaglie.

Infornare a 200° per almeno 15 minuti così da far gonfiare l’impasto. Successivamente abbassare la temperatura a 180° e cuocere per 30 minuti.

Mentre la Paris-Brest sta cuocendo, preparare la crema allo zabaione. In un pentolino versare il latte, l’estratto della bacca di vaniglia e 2 o 3 cucchiai di Marsala. A fiamma bassissima, riscaldare il tutto, senza portarlo ad ebollizione.

In una terrina separare gli albumi dai tuorli – serviranno solo i tuorli – aggiungere lo zucchero e montare con una frusta elettrica il tutto, fino a quando il composto diventerà spumoso, aggiungere la maizena e continuare a montare.

Versare il tutto nel pentolino insieme al latte e con l’aiuto di una frusta mescolare continuamente fino ad ottenere una consistenza densa. Fare molta attenzione a non far attaccare la crema al fondo del pentolino altrimenti si brucerà. Una volta addensata togliere la crema e versarla in una ciotola per farla raffreddare.

Montate la panna che successivamente andrà assemblata alla crema fredda.

dsc_0668-2

Per il pralinato. In una padella mettere lo zucchero semolato e a fuoco basso lasciare, senza toccarlo, che si sciolga completamente e che assuma un colore ambrato. Aggiungere le nocciole sbucciate e precedentemente sminuzzate e amalgamare il tutto. Stendere il composto ottenuto su un foglio di carta forno e lasciarlo raffreddare ed indurire. Una volta solidificato inserirlo in un mixer o con un batti carne frantumare il tutto per ottenere così il pralinato.

Tagliare ora la Paris-Brest a metà. Prendere la crema allo zabaione e unire alla panna precedentemente montata. Inserire il tutto in una sac à poche e farcire la base tagliata della Paris-Brest.

Sopra alla crema cospargere il pralinato e richiudere la Paris-Brest.

Come tocco finale aggiungere una spolveratina di zucchero a velo.

dsc_0747-2


CROSTATA AL CACAO CON GANACHE AL CIOCCOLATO FONDENTE

Non so voi ma io in questo periodo freddo e piovoso non uscirei più dalla cucina e preparerei continuamente dolci in prevalenza quelli con il cioccolato. Infatti oggi ho creato questa crostata al cacao con ganache al cioccolato fondente.

Facilissima da realizzare…buonissima…andrà a ruba, credetemi!!!

dsc_0988

Ingredienti

  • 300 g di farina
  • 150 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • un uovo
  • 25 g di cacao amaro

Procedimento

Unite insieme gli ingredienti e lavorate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Fate attenzione a due semplici regole, burro freddo da frigorifero e uova a temperatura ambiente.

Una volta assemblati tutti gli ingredienti avvolgete l’impasto in una pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per almeno un’oretta, trascorso il tempo necessario la vostra pasta frolla sarà pronta per essere stesa.

Spolverate con della farina la vostra spianatoia prima si lavorare la pasta, vi servirà per non farla attaccare al piano, non esagerate però perché la farina essendo ricca di glutine tende, quando in eccesso, a far elasticizzare l’impasto.

Una volta stesa ritagliate la misura necessaria per ricoprire la vostra tortiera. Con il resto della pasta e con l’aiuto di un cutter ad espulsione ricavate delle foglie che andrete ad applicare a bordo della tortiera.

Con l’aiuto di una forchetta forate la base, i buchi serviranno per far fuoriuscire il vapore che si creerà durante la cottura, per non farla sollevare poi utilizzate o dei fagioli secchi o delle perle di ceramica o se volete fare come ho fatto io potete usare la fantastica collana di pesi in silicone

dsc_0953 Per la cottura: infornare a 180° per 15 minuti.

dsc_0963

Ingredienti per la ganache

  • 300 g di panna liquida per dolci
  • 250 g di cioccolato fondente
  • 40 g di burro

Procedimento

In un pentolino versate la panna e a fuoco medio portate ad ebollizione, abbassate il fuoco ed inserite il burro ed il cioccolato (meglio se tagliato a piccoli pezzetti, si scioglierà pima). Prendete il composto ottenuto e versatelo nella crostata vuote che nel frattempo si sarà cotta.

dsc_0975

Potete decorare ora la vostra crostata, o con della frutta secca o con dei biscotti…io ne avevo fatti alcuni con la pasta avanzata e con lo stesso cutter usato per le foglie del bordo.


MUG CAKE AL DOPPIO CIOCCOLATO

Quale coautrice del libro “Mug Cake” oggi vi parlo di lei – mug cake al doppio cioccolato – perché sarà la protagonista del mio showcooking che farò al Cioccoshow di Bologna domenica 20 novembre alle ore 14.

Facile, veloce e irresistibile, la mug cake è un dolce in tazza che si prepara al microonde in soli 5 minuti. Una vera prelibatezza che vi consentirà di regalarvi una coccola a tutto gusto in qualunque momento della giornata.

dsc_0895

 

MUG CAKE AL DOPPIO CIOCCOLATO

Non potendo sporzionare l’uovo, le dosi di questa ricetta sono per ottenere due mug cake.

Ingredienti:

  • Due cucchiai di burro
  • 50 g di cioccolato fondente
  • Un cucchiaio di cacao amaro
  • Un cucchiaio di gocce di cioccolato bianco
  • Un cucchiaio e ½ di farina 00
  • Due cucchiai di zucchero di canna
  • Un cucchiaino di lievito in polvere per dolci
  • Un uovo

Procedimento

Iniziate con il far sciogliere nel microonde, in una mug, il burro insieme al cioccolato fondente per un minuto. In un’altra mug sbattete l’uovo e lo zucchero di canna semplicemente utilizzando una forchetta e unitelo con il composto precedentemente ottenuto. Aggiungete ora la farina, il lievito e il cacao. Una volta amalgamato il tutto aggiungete le gocce di cioccolato bianco e dividete il composto in due mug. Cuocete singolarmente ogni singola mug cake per un minuto e mezzo alla massima potenza del vostro microonde. Prima di servirla, volendo, potete anche decorare la vostra mug cake con della panna o del topping a vostro piacimento.

 


MINI CAKE AL DOPPIO CIOCCOLATO CON LAMPONI – EXPRESS IN VASOCOTTURA

Dopo aver sperimentato la vasocottura con una ricetta salata (zuppetta di pesce express) , non potevo non provarla anche con un dolce.

Infatti oggi vi propongo una mini cake al doppio cioccolato con lamponi – express in vasocottura.

dsc_0388

 

Questo è il barattolo che ho scelto io oggi per questa ricetta.

barattolo-in-vetro-741-weck

se cliccate sulla foto sarete direttamente collegati allo shop on-line di Peroni 😉


MINI CAKE AL DOPPIO CIOCCOLATO CON LAMPONI – EXPRESS IN VASOCOTTURA


Ingredienti per due porzioni

  • 50 gr. di cioccolato fondente
  • 30 gr. di farina
  • 30 gr. di zucchero di canna
  • Un cucchiaino di lievito
  • Un uovo
  • 35 gr. di burro
  • 10 gr. di cacao amaro
  • Una vaschetta di lamponi

Procedimento:

Per prima cosa sciogliete insieme il burro e il cioccolato a bagnomaria o nel microonde.

In una ciotola con l’aiuto di una frusta sbattete l’uovo e lo zucchero fino a quando l’impasto non diventerà spumoso, incorporate ora il composto sciolto in precedenza che nel frattempo si sarà raffreddato, continuate a mescolare e assemblate ora la farina, il cacao e per ultimo il lievito.

Versate l’impasto in due vasetti e all’interno di ognuno aggiungete una manciata di lamponi – una piccola nota golosa?!? all’interno della cavità di ogni lampone aggiungete un pezzettino di cioccolato fondente che ritroverete ad ogni vostro morso dopo la cottura 😉

Infornate ogni vasetto singolarmente e cuocete alla potenza di 850 watt per 2 minuti – se il vostro microonde ha una temperatura minore vi basterà prolungare il tempo di cottura.

Servite ancora caldo e a vostro piacimento guarnite con della panna o del gelato.


MINI CHEESECAKE FINGER FOOD

Voglia di dolce ma non di accendere il forno? avete perfettamente ragione, con questo caldo anche a me l’idea di accendere il forno mi deprime e quindi ho cercato un’alternativa per non rinunciare a qualcosa di delizioso e facile da realizzare.

Ecco a voi le mie mini cheesecake finger food.

13921101_10210189610007595_1793637407864497520_n

 

Ingredienti per la cheese cream:

125 g di burro bavarese

220 g di formaggio spalmabile

125 g di zucchero a velo

un cucchiaino di estratto di vaniglia

Procedimento:

Usando uno sbattitore elettrico o una planetaria, lavorate il solo burro fino ad ottenere una consistenza simile a quella di una pomata, aggiungete l’estratto di vaniglia e lo zucchero a velo e per ultimo il formaggio

Ingredienti per la composta:

500 gr. di albicocche

125 gr. di zucchero

Preparazione:

Pulite e tagliate a dadini le albicocche posizionatele all’interno di una pentola antiaderente e aggiungete lo zucchero, a fuoco basso lasciate che le albicocche rilascino la  loro acqua, che lo zucchero si sciolga e sempre a fuoco basso proseguite la cottura fino a quando non diventerà un composto simile ad una confettura e i pezzettini di albicocca si siano sciolti, spegnete e lasciate raffreddare.

 

una confezione di Digestive da 400 gr.

 

Ecco ora abbiamo tutto e possiamo assemblare le nostre mini cheesecake finger food.

Prendete un biscotto Digestivi e metteteci sopra una piccola quantità di cheese cream e di composta e così fino a che non avrete finito i biscotti e i composti. Vi consiglio di farle e servile subito perché il biscotto a contatto con la cheese cream diventerà molle e perderà la sua friabilità.

 

13907206_10210189609647586_5532257220791753588_n